Prossimo Evento in:

  • 00 GIO
  • 00 ORE
  • 00 MIN
  • 00 SEC
+

17à Festa Patronale 2019

Categories: Senza categoria

Grazie a tutti!!!

Carissimi tutti, desidero esprimere un doveroso ringraziamento per la bella organizzazione della Festa Patronale, che in questo 2019 si svolge da sabato 29 Giugno a Lunedì 1° Luglio.Stiamo ancora celebrando l’ANNO GIUBILARE nel 50° anniversario dell’apertura al culto della nostra chiesa parrocchiale, un anno di grazia per tutta la Comunità! Abbiamo il 9 Giugno scorso chiuso la Porta Santa; la Penitenzieria Apostolica, a firma del Cardinal Mauro Piacenza, aveva concesso l’INDULGENZA PLENARIA a tutti coloro che l’avrebbero varcato dal 1° dicembre del 2018: tanti gruppi, famiglie, associazioni e singoli, hanno desiderato beneficiare di questo dono di misericordia del Signore. Ma se la Parrocchia ricorda i 50 anni di apertura al culto del tempio, il sottoscritto chiede a voi tutti preghiera, ricordando i 25 anni di vita sacerdotale: il 29 giugno del 1994 Monsignor Francesco Cuccarese, con l’imposizione delle mani e con la santa unzione mi ordinava sacerdote a servizio della Chiesa, iniziando nella Parrocchia del sacro Cuore di Pescara, poi a Nocciano ed infine a Pescara, prima a Fontanelle ed ora in mezzo a voi. Ma è ben poco, se confrontato con gli anni di vita sacerdotale del nostro don Giuseppe, che dal 1962 è al servizio di Santa Madre Chiesa!!! Ed è proprio a lui che diciamo tutti in coro il nostro GRAZIE per la passione che infonde nell’organizzare questo momento di gioia, di preghiera, di impegno e soprattutto di condivisione che è la festa della Comunità Parrocchiale. Non volendo dimenticare nessuno, non elenco nomi di tutti quei parrocchiani che si sono adoperati nei preparativi della festa ad a questi TUTTI mi permetto di esprimere un vivo e cordiale ringraziamento. Gesù ha detto: “Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io vi ho amato. Questo vi ho detto perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena”. Come afferma Papa Francesco: non si diventa cristiani da soli, con le proprie forze, ma si viene generati e fatti crescere nella fede all’interno di quel grande corpo che è la Chiesa e di quella grande famiglia che è la Parrocchia. Ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte, a mettere i suoi doni servizio dì tutti, ad avere un atteggiamento di accoglienza, che non significa invadenza, ma gentilezza e disponibilità. In una comunità cristiana la divisione è uno dei peccati più grandi, perché è segno che in essa non opera Dio. Chiediamo allora al Signore occhi che sappiano vedere oltre l’apparenza, orecchie che sappiano ascoltare, mani che sappiano abbracciare e sostenere. Soprattutto chiediamo un cuore grande e misericordioso che desidera il bene e la salvezza di tutti. Niente è più umano del bisogno di far festa: difatti, la gioia e il far festa non sono nemici della fede, ma sono tempi da cogliere, da vivere, da riempire. Il mio augurio è che questa seconda festa che viviamo insieme sia un tempo segnato dalla gioia per fermarsi, per sostare, per verificarsi, per riprendere in mano la propria vita: che sia un tempo per sé, tempo per gli altri, tempo per le amicizie, tempo per l’essenziale, tempo per lo spirito, tempo per Dio. Un tempo riempibile di senso e di Dio per non sprofondare poi nella noia, per non rinchiudersi nello smarrimento, per non allontanarsi dalla vita, dal quotidiano perché stufi della monotonia. Un grazie di cuore a tutti coloro che in qualunque momento e situazione ci sono stati vicini e ci hanno sostenuto. Che Maria Santissima — Regina deli Angeli — ci aiuti a far sì che la gioia di questa festa sia antesignana di tante altre gioie, che vivremo nella nostra bella comunità in questo anno giubilare, ormai alle porte.

 

Author: donmaxadmin

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: